Non senza contare il mio assenso: la sextortion contro Facebook e Instagram ha i minuti contati

Non senza contare il mio assenso: la sextortion contro Facebook e Instagram ha i minuti contati

Il ricatto sessuale e una delle forme piu subdole di cyberbullismo e le piattaforme social stanno implementando metodi nondimeno piu sofisticati in manifestare stop. In passato da anni Facebook e Instagram riescono a riconoscere nel caso che le immagini oppure i videoclip in quanto vengono condivisi contengono asciutto, scene di genitali, maltrattamento ovverosia che per non molti atteggiamento violano gli canone, pero al giorno d’oggi sono per gradimento di trovarle ora anzi siti incontri amanti animali perche taluno le segnali qualora sei tu verso provvedere attraverso prima alla spianata l’informazione di sfasciare quel posato.

Il nuovo nucleo di appoggio si chiama “Non privo di il mio consenso” e da appoggio alle vittime da parte a parte strumenti ad hoc durante imporre distogliere il serio da Facebook e intralciare affinche venga visualizzato e condiviso da altre persone.

“attuale elenco offre alle persone un’opzione di imprevisto verso spedire proattivamente e mediante modo affidabile a Facebook una foto che temono possa avere luogo diffusa. A causa di sbarrare cosicche la scatto venga condivisa sulla nostra programma, creiamo un’impronta digitale di quell’immagine”, spiega il avviso pubblico di Facebook, divulgato in questi giorni. I primi test hanno dato risultati alquanto positivi.

Nell’operazione sono coinvolte molte organizzazioni verso i diritti civili che la Cyber Civil Rights Initiative americana e la Revenge Porn Helpline nel monarchia allegato.Continue Reading